Ricerca personalizzata

HBES: Introduzione ai sistemi bus
Concetti fondamentali dell'home and building automation per il professionista.
Autori: Carlo Vitti - EUR 19,90 - Ed. NT24
Registri dei controlli di manutenzione
Registri "pronti all'uso", da compilare ai sensi dell'art.86 del DLgs 81/08.
Autori: G.Bonardi, L.Vitti - EUR 14,90
Impianti elettrici nei cantieri edili
Elementi di base per la realizzazione e manutenzione dell'impianto di cantiere.
Autori: Luca Vitti - EUR 9,90
 Per maggiori informazioni consultare:
 www.nt24.it




fotovoltaico


  :: INDICE
    - Home page
    - Notizie
    - Dalle Aziende
  :: CONVEGNI
    - Convegni e Formazione
    - Archivio Convegni
  :: AREA TECNICA
    - ELEX - Database Legislativo
    - Articoli Tecnici
    - Archivio Articoli PanEL
    - Speciale "Nuova 46/90"
    - Speciale Fotovoltaico
  :: PANORAMA ELETTRICO
    - La Rivista
    - Newsletter
    - Articoli Recenti
    - Gli Editoriali
    - Software e Libri
  :: EXTRA
    - Download
    - Link
    - Contatti

 
:: Moduli Conergy certificati ’’Made in UE’’
Uno dei punti salienti del nuovo IV Conto Energia mette in rilievo il premio del 10% se si attesta che il costo dell’impianto (esclusa la manodopera) sia riconducibile per non meno del 60% a una produzione all'interno dell’Unione Europea...

Milano, 05/09/2011

 
Uno dei punti salienti del nuovo IV Conto Energia mette in rilievo il premio del 10% se si attesta che il costo dell’impianto (esclusa la manodopera) sia riconducibile per non meno del 60% a una produzione all'interno dell’Unione Europea.
Con questo documento il GSE fa finalmente luce sull’argomento che ha tenuto finora con il fiato sospeso tutti. In sostanza, significa quanto segue:
- “Per i moduli, devono essere state effettuate almeno le lavorazioni di stringatura delle celle, l’assemblaggio, la laminazione e i test elettrici all’interno del sito di produzione ubicato in un Paese dell’Unione Europea”.
- “Gli inverter, per essere considerati fabbricati in UE, devono avere avuto all’interno del sito produttivo europeo la progettazione, l’assemblaggio e i test di misura e collaudo”.
- “Per le strutture (e altri componenti) si deve dimostrare, attraverso idonea documentazione (ad esempio Factory Inspection), la provenienza in ambito Unione Europea della fornitura”.

Alla luce di quanto sopra, Conergy assicura che l’origine dei propri prodotti soddisfa i parametri stabiliti dal Gestore dei Servizi Energetici per usufruire di un ulteriore incentivo, garantendo che la fabbricazione (stringatura delle celle, assemblaggio, laminazione e i test elettrici) dei moduli fotovoltaici Conergy PowerPlus, Conergy EcoPro è di origine europea (Made in EU).
Conergy pertanto conferma che la flessibilità delle soluzioni che propone rappresenta la giusta risposta al limite minimo del 60% stabilito dal GSE per ottenere un ulteriore bonus.

Il Certificato di Ispezione di Fabbrica Conergy riporta:
- il nome e l’indirizzo completo del sito di produzione europeo
- l’indicazione delle fasi di produzione che si devono svolgere in Europa
- la regola che permette di individuare grazie al serial number il sito produttivo (S/N sull’etichetta del modulo)
A Frankfurt Oder è gia iniziata la produzione dei moduli con le nuove etichette, con logo TUV e indirizzo completo del sito produttivo, nonché, come già era, con serial number che permette di identificare il sito produttivo.

fonte: Conergy

compravendita immobili

   Torna alla pagina precedente


 

    :: E-MAIL
    
    :: PASSWORD

   

  
   Per accedere ad alcune sezioni
    è necessario registrarsi.
  
 Per avere maggiori informazioni
    su come accedere all'area riservata
    cliccare
 QUI

Consted.com - Convegni e strumenti editoriali - P.Iva 01209260189 - per informazioni info@consted.com