Ricerca personalizzata

HBES: Introduzione ai sistemi bus
Concetti fondamentali dell'home and building automation per il professionista.
Autori: Carlo Vitti - EUR 19,90 - Ed. NT24
Registri dei controlli di manutenzione
Registri "pronti all'uso", da compilare ai sensi dell'art.86 del DLgs 81/08.
Autori: G.Bonardi, L.Vitti - EUR 14,90
Impianti elettrici nei cantieri edili
Elementi di base per la realizzazione e manutenzione dell'impianto di cantiere.
Autori: Luca Vitti - EUR 9,90
 Per maggiori informazioni consultare:
 www.nt24.it




fotovoltaico


  :: INDICE
    - Home page
    - Notizie
    - Dalle Aziende
  :: CONVEGNI
    - Convegni e Formazione
    - Archivio Convegni
  :: AREA TECNICA
    - ELEX - Database Legislativo
    - Articoli Tecnici
    - Archivio Articoli PanEL
    - Speciale "Nuova 46/90"
    - Speciale Fotovoltaico
  :: PANORAMA ELETTRICO
    - La Rivista
    - Newsletter
    - Articoli Recenti
    - Gli Editoriali
    - Software e Libri
  :: EXTRA
    - Download
    - Link
    - Contatti

 
:: Nuove tecnologie per la visione umana
Una ricerca dell'Inoa per valutare i parametri che influenzano la qualità dell'illuminamento sarà presentata nel corso del convegno "Nuove tecnologie per la visione umana" che si terrà domenica e lunedì prossimi (8, 9 novembre) a Vinci...

Milano, 06/11/2009

 
Negli ambienti di lavoro una corretta progettazione dell'illuminazione e' in grado di migliorare la qualita' delle performance lavorative: maggiore sicurezza, meno errori e dunque maggiore produttivita'. "La tendenza del mercato, basata su recenti ricerche legate alla produzione della melatonina, e' di proporre in questo ambito un tipo di luce con una forte componente blu, proponendola come luce ideale per il miglioramento del rendimento - ha spiegato Alessandro Farini, dell'Istituto nazionale di ottica applicata (Inoa) del Consiglio nazionale delle ricerche Cnr di Firenze - occorre pero' valutare se ulteriori parametri come benessere, comfort, 'piacevolezza' di tale luce, influenzino in modo opposto il soggetto, compromettendo i risultati richiesti".
A questo scopo l'Inoa-Cnr ha avviato un esperimento basato su test psicofisici, coinvolgendo ragazzi tra i 18 e 25 anni. La ricerca sarà presentata nel corso del convegno "Nuove tecnologie per la visione umana" (Vinci - 8, 9 novembre).

L'esperimento Inoa
Il laboratorio viene illuminato alternativamente con tubi fluorescenti con temperatura di colore dai 2.700 ai 6.500 gradi Kelvin (che definiscono la variabilita' della luce). Dopo quattro ore circa di ambientamento con il tipo di luce selezionato si viene sottoposti a un test psicofisico appositamente programmato. Sullo sfondo grigio di uno schermo si muovono una decina di piccole sfere rosse assieme a tre, quattro o cinque di colore verde. Dopo alcuni secondi, anche le sfere verdi appaiono rosse.
L'obiettivo del test e' continuare a seguire con lo sguardo le sfere inizialmente di colore verde e, nel momento in cui tutte si fermano, riconoscerne almeno una tra le quattro evidenziate in arancione dal computer.
Al momento ciascun soggetto ha ripetuto la prova novanta volte, per ciascuna condizione (3,4 o 5 sfere verdi) e per ciascuna temperatura di colore. L'esperimento e' attualmente in fase di studio e i risultati finora analizzati confermano che la luce artificiale non influenza il livello di attenzione in modo univoco. Pretendere, dunque, di immettere sul mercato una luce che migliori la produttivita' del lavoratore risulta per ora una forzatura irreale.

fonte: Agi

compravendita immobili

   Torna alla pagina precedente


 

    :: E-MAIL
    
    :: PASSWORD

   

  
   Per accedere ad alcune sezioni
    è necessario registrarsi.
  
 Per avere maggiori informazioni
    su come accedere all'area riservata
    cliccare
 QUI

Consted.com - Convegni e strumenti editoriali - P.Iva 01209260189 - per informazioni info@consted.com