Ricerca personalizzata

HBES: Introduzione ai sistemi bus
Concetti fondamentali dell'home and building automation per il professionista.
Autori: Carlo Vitti - EUR 19,90 - Ed. NT24
Registri dei controlli di manutenzione
Registri "pronti all'uso", da compilare ai sensi dell'art.86 del DLgs 81/08.
Autori: G.Bonardi, L.Vitti - EUR 14,90
Impianti elettrici nei cantieri edili
Elementi di base per la realizzazione e manutenzione dell'impianto di cantiere.
Autori: Luca Vitti - EUR 9,90
 Per maggiori informazioni consultare:
 www.nt24.it




fotovoltaico


  :: INDICE
    - Home page
    - Notizie
    - Dalle Aziende
  :: CONVEGNI
    - Convegni e Formazione
    - Archivio Convegni
  :: AREA TECNICA
    - ELEX - Database Legislativo
    - Articoli Tecnici
    - Archivio Articoli PanEL
    - Speciale "Nuova 46/90"
    - Speciale Fotovoltaico
  :: PANORAMA ELETTRICO
    - La Rivista
    - Newsletter
    - Articoli Recenti
    - Gli Editoriali
    - Software e Libri
  :: EXTRA
    - Download
    - Link
    - Contatti

 
:: L’eolico piace a 8 italiani su 10
L'80% degli italiani è favorevole allo sviluppo dell'energia eolica in Italia. È quanto emergerebbe da un'indagine che Aper (Associazione produttori energia da fonti rinnovabili) ha realizzato attraverso l'istituto di ricerca Ispo, guidato...

Milano, 09/06/2010

 
L'80% degli italiani è favorevole allo sviluppo dell'energia eolica in Italia.
È quanto emergerebbe da un'indagine che Aper (Associazione produttori energia da fonti rinnovabili) ha realizzato attraverso l'istituto di ricerca Ispo, guidato da Renato Mannheimer.
Obiettivo del sondaggio demoscopico comprendere l'atteggiamento e la conoscenza dell'energia eolica da parte degli italiani e dell'opinione pubblica.
“I recenti articoli apparsi sui media nazionali - spiega Fabrizio Tortora, vice presidente di Aper - ci hanno portato a riflettere sul modo in cui l’eolico viene percepito dall’opinione pubblica e su come dobbiamo guardare oltre i confini della nostra quotidianità di operatori per comprendere come proseguire in futuro. Obiettivo della nostra iniziativa - affiancandoci all’attività istituzionale e di promozione svolta da Aper - è quello di dare una risposta forte e amplificata ai detrattori dell’energia eolica che ad oggi trovano ampio spazio sui mezzi di comunicazione”.

Eolico tra le fonti rinnovabili più conosciute
Secondo quanto emerso dall'indagine, l'eolico riscuote simpatia sia tra gli esperti (87%) che tra i residenti vicino a un impianto (71%). In termini di notorietà, l'energia eolica sarebbe al secondo posto dopo l'energia solare tra le fonti rinnovabili: l'87% di intervistati ha dichiarato di conoscerla, il 58% sa bene di cosa si tratta e il 29% ne ha almeno sentito parlare.
In generale, le fonti di energia pulita sono ritenute dal 94% degli intervistati “l'unica via per lasciare in eredità più risorse naturali alle generazioni future”, ma anche un intervento “indispensabile per consentire all'Italia di ridurre la dipendenza energetica da altri paesi” (93%).
Il 60% degli intervistati ha visto dal vivo un impianto eolico e nella maggior parte dei casi ne ha avuto un'impressione positiva. La maggioranza considera gli impianti visti “moderni” (85%) e “suggestivi” (58%) e non ritiene né che possano “rovinare il paesaggio” (69%) né che “siano rumorosi” (65%).

False credenze sull'eolico
Dal sondaggio emerge tuttavia il persistere di molti dubbi e false credenze intorno all'eolico.
Per il 61% del campione l'eolico non comporta rischi per la salute, tuttavia molti non hanno un'idea corretta della resa energetica di un impianto, né della sua completa reversibilità. La popolazione italiana in generale, così come i residenti nei comuni dotati di impianti eolici, ignorano la possibilità di riportare alle condizioni iniziali il terreno sul quale è stato installato un parco eolico (circa i due terzi degli intervistati).
Inoltre, la maggior parte degli italiani non conosce le direttive europee in materia di rinnovabili: il 57% non ha mai sentito parlare dell'obiettivo 20-20-20. Il 42% della popolazione e il 35% degli esperti ritengono che gli impianti eolici non funzionino bene perché sono spesso fermi, mentre il 66% degli opinion leader ritiene (sbagliando) che gli impianti eolici presenti in Italia godano di incentivi e finanziamenti da parte della Comunità europea.

fonte: Aper

compravendita immobili

   Torna alla pagina precedente


 

    :: E-MAIL
    
    :: PASSWORD

   

  
   Per accedere ad alcune sezioni
    è necessario registrarsi.
  
 Per avere maggiori informazioni
    su come accedere all'area riservata
    cliccare
 QUI

Consted.com - Convegni e strumenti editoriali - P.Iva 01209260189 - per informazioni info@consted.com